Dal 1970 il marchio che fa la differenza
IT EN

MANUTENZIONE COLTURE

FRESE INTERCEPPO

serie p - Mod. FBSS

frese serie P
Frese interfilari portate su sollevatore con doppi attacchi adatte per frutteti e vigneti di largo sviluppo. Dinamiche, affidabili e razionali si propongono come macchine specializzate ad ampio spettro di utilizzo.
  • Doppi attacchi per lavorare in posizione di massimo decentramento e spostamento laterale.
  • Regolazione verticale della testata per la registrazione della profondità di lavoro
  • Testata a dischi per scalzo o rincalzo del terreno.
  • 2 molle per la registrazione della testata in base alla durezza del terreno.
  • Impianto elettrico con pulsantiera a 1 leva per richiamo e spinta del tastatore.

serie p - Mod. FFCC/D

frese serie P
Modelli calibrati per qualsiasi tipo di terreno, ma con particolari vantaggi su terreni duri. La robustezza è la loro forza, dote che si abbina a grandi possibilità di personalizzazione; rotore a 4 o 6 zappe per flangia, zappe a elica o diritte, rullo livellatore a gabbia o spuntoni, prestazioni di rilievo con cambio di velocità.
  • Slitte regolazione profondità.
  • Attacchi inferiori di 1a e 2a categoria.
  • Cofano posteriore regolabile.
  • Trasmissione laterale a catena / ingranaggi.
  • Rotore a 4 o 6 zappe per flangia.

serie p - Mod. FSICC

frese serie P
Modelli calibrati per qualsiasi tipo di terreno, ma con particolari vantaggi su terreni duri. La robustezza è la loro forza, dote che si abbina a grandi possibilità di personalizzazione; rotore a 4 o 6 zappe per flangia, zappe a elica o diritte, rullo livellatore a gabbia o spuntoni, prestazioni di rilievo con cambio di velocità.
  • Slitte regolazione profondità.
  • Attacchi inferiori di 1a e 2a categoria.
  • Cofano posteriore regolabile.
  • Trasmissione laterale a catena / ingranaggi.
  • Rotore a 4 o 6 zappe per flangia.

serie p - Mod. FBV

frese serie P
Modelli versatili e molto agili, ideali per lavorazioni espletate in ambiti angusti, tra ceppi ravvicinati (min. 50 cm).
Struttura particolarmente tenace, spostamento laterale automatico e tastatore regolabile in altezza ed in sensibilità, indispensabili nei filari con larghezze comprese tra 1,50 mt – 3,80 mt.
Testata con trasmissione a ingranaggi in bagno d’olio, inclinazione meccanica/idraulica della testata per seguire i dislivelli del terreno – richiamo d’emergenza manuale/idraulico/elettroidraulico, ruotine con pistone idraulico per regolare l’altezza di lavoro.
TORNA SU